35th ITI World Congress in Segovia, Spain

fjqmfx1Every two to three years the members of members of the International Theatre Institute meet at the ITI World Congress, in a different city, on the invitation of the Centre of the country. The hosting Centre invites delegates of the members of ITI – the Centres and the Cooperating Members. Members of the ITI/UNESCO Network for Higher Education in the Performing Arts, theatre, dance, circus and music partner organizations of ITI, performing artists, educators and trainers, politicians, World Theatre Ambassadors as well as leaders of UNESCO, the UN and other international organizations are welcome to attend the Congress – any persons related with the performing arts and/or ITI may be invited as guests or as observers to the Congress.

From 14 to 22 July 2017 Segovia in Spain will be the world capital for the performing arts in holding the 35th ITI World Congress. During a three-day Congress Prologue students are presenting the work at the Student Festival (14 to 16 July). During the main Congress (17 to 22 July), the delegates of ITI are discussing, coordinating and planning the next period of ITI, choosing their leaders, accepting the future plans and setting an accent on what is most important for the development of their organization. A multitude of workshops, presentations, keynote speeches and performances are enriching the Congress for all participants. Part of the Congress is the International Dance Symposium, intended to strengthen dance in ITI. An Open Space is dedicated to the artistic nature of ITI. An ITI Centres Speed Dating should bring the main members of ITI, the Centres, in close collaboration all over the world. A strong accent has been set on Young Practitioners. All the Congress partners are working together to make this event a most memorable event.

Tobias Biancone, Director General ITI   

 

Giornata Internazionale della Danza 29 aprile 2017. Il Messaggio di Trisha Brown

Trisha_Brown jpg

Sono diventata una danzatrice per il mio desiderio di volare. La trascendenza della gravità è una cosa che mi ha sempre toccato. Non c’è un significato segreto nelle mie danze. Sono un esercizio spirituale in forma fisica.
La danza comunica e amplifica il linguaggio universale della comunicazione, dando vita alla gioia, alla bellezza e al miglioramento della conoscenza umana. La danza riguarda la creatività … ancora e ancora… nel pensare, nel realizzare, nel fare, nel mettere in scena. I nostri corpi sono uno strumento di espressione e non un mezzo per rappresentare. Questa idea libera la nostra creatività, che è la lezione essenziale e il dono del fare arte.
La vita di un artista non finisce con l’età, come credono alcuni critici. La danza è fatta di persone, persone e idee. Come spettatore, puoi portare con te l’impulso creativo e applicarlo alla tua vita quotidiana.

Questo messaggio è per i professionisti della danza e per gli ammiratori della danza di tutto il mondo. È pubblicato anche come tributo a Trisha Brown, che è scomparsa il 18 marzo 2017.

Il messaggio è stato realizzato dalla sua stretta collaboratrice Susan Rosenberg, mettendo insieme parti dalle sue opere scritte e dalle sue dichiarazioni. Condivide la visione del lavoro di Trisha Brown e i valori che esso riflette.

Nota: Traduzione dal testo originale inglese di Roberta Quarta del Centro Italiano dell’International Theatre Institute. Preghiamo chiunque volesse utilizzare il testo di specificare il credit, unitamente al logo del Centro Italiano dell’International Theatre Institute disponibile al seguente link https://itiitaliancentre.wordpress.com/

La Giornata Internazionale della Danza è un’iniziativa promossa dal 1982 dall’International Theatre Institute Worldwide.   

EN: https://www.international-dance-day.org/messageauthor.html

Giornata Mondiale del Teatro: Ma c’è un emoticon per il “terremoto”? Sequenza fotografica spettacolo

Le ragazze e i ragazzi dell’Istituto ‘De Gasperi – Battaglia” di Norcia hanno vinto il concorso Miur ‘Scrivere il Teatro’, indetto dal Ministero dell’Istruzione e da ITI -Italia, con un testo basato sui messaggi WhatsApp inviati durante il terremoto. La premiazione è avvenuta il 27 marzo 2017 a Cinigiano (Grosseto) nell’ambito della Giornata Mondiale del Teatro, istituita a Parigi nel 1962 dall’International Theatre Institute dell’Unesco.

In questa sequenza fotografica, realizzata da Carlo Bonazza con il montaggio di Enrico Rollo, alcune scene dello spettacolo Ma c’è un emoticon per il “terremoto”?